Salute, benessere, cosmesi

Gnatologia e malocclusione dell'articolazione mandibolare


L'estetica è molto importante per il nostro sorriso, ma lo è altrettanto una corretta occlusione che permette alla mandibola di eseguire tutti quei movimenti che fisiologicamente la interessano.
Quando l'arcata superiore e quella inferiore non combaciano perfettamente a bocca chiusa si parla di malocclusione, questa condizione va sottoposta ad un esperto perché può portare a conseguenze anche serie.

Gnatologia: diagnosi e cure
La gnatologia è una branca dell'odontoiatria che si occupa di tutte quelle patologie collegate all'articolazione della bocca. I sintomi più frequenti sono bruxismo, acufeni, mal di testa e mal di schiena.
Sia le cause che i sintomi dell'articolazione temporo-mandibolare sono molteplici, per questo spesso la diagnosi è difficile. Non esistono esami specifici per individuare i disturbi, l'importante è che il medico studi accuratamente i sintomi del paziente in sede di consulto.
Nel panorama delle cure dentali è fondamentale servirsi delle conoscenze di questo settore per garantire il corretto funzionamento della mandibola, permettendo al paziente di svolgere normalmente tutte le attività quotidiane.
La Clinica Favero, avvalendosi di uno staff multidisciplinare, è in grado di fornire diagnosi accurate e cure studiate su misura per ogni singolo caso.
Per la diagnosi possono essere richiesti alcuni esami e la risposta del gnatologo deve essere su due versanti: un trattamento immediato per i sintomi del paziente e interventi mirati a riequilibrare il corretto funzionamento della mandibola, prevenendone tutti i fenomeni degenerativi.

Sintomi e disturbi dell'ATM
L'articolazione temporo-mandibolare è indicata anche con la sigla ATM, essa può essere interessata da problemi legati alla malocclusione che si manifestano con sintomi più o meno comuni, nei casi più gravi possono essere campanelli di allarme per problematiche anche gravi.
Il bruxismo è un fenomeno molto diffuso, esso consiste nel digrignamento dei denti soprattutto durante il sonno. A lungo termine esso può danneggiare seriamente i denti, caricandoli eccessivamente e quindi portandoli ad una usura precoce.
É possibile che capiti di avere difficoltà ad aprire la bocca a seguito di un rumore di scatto ad uno o entrambi i lati delle articolazioni temporo-mandibolari, la causa principale è una malocclusione.
Molti sono i pazienti che accusano dolori alle tempie, al viso, al collo e ai denti si rivolgono a medici specialisti che consigliano spesso una visita gnatologica per verificare la natura di questi disturbi.
Non di rado la malocclusione porta cefalee frequenti, che possono essere risolte grazie all'uso di bite.
Gli acufeni sono dei fischi o ronzii alle orecchie che possono essere legati al serramento dei denti, si presentano anche associati a mal di testa frequenti o dolori al viso.
Inoltre, molto diffuso è il click mandibolare, ovvero un rumore percepibile chiaramente durante l'apertura della bocca. Questo fenomeno spesso si inserisce in un complesso di disordini che coinvolgono tutto l'apparato scheletrico, dunque anche le funzioni temporo-mandibolari. Proprio per l'ampio raggio che interessa il problema è necessario coinvolgere un'equipe di medici esperti che possano agire in sinergia per contrastare il disturbo.


ISCRIVI GRATUITAMENTE LA TUA AZIENDA